F a b r i z i o P r a t e s i W i n e r y

D a l 1 8 7 5 v i n i d i q u a l i t à

storia

C a n t i n a F a b r i z i o P r a t e s i

Pratesi Vini Famiglia

La famiglia Pratesi produce vino nella zona di Carmignano da cinque generazioni. Fu Pietro Pratesi a comprare nel 1875 la proprietà Lolocco nel cuore di Carmignano dove si produceva già allora vino e olio. E proprio a Lolocco la cantina Fabrizio Pratesi produce i vini migliori nei vigneti impiantati ad alta densità.

L O C O R O S S O

Barco Reale di Carmignano DOC •

Colore rosso rubino intenso.
Profumi fruttati, fine, elegante e persistente.

C A R M I O N E

Carmignano DOCG •

Colore rosso rubino molto intenso.
Profumi molto ampi con sentori di frutta, cassis e speziature, fine elegante e persistente.

I L C I R C O R O S S O

Carmignano Riserva DOCG •

Colore rosso rubino molto intenso quasi impenetrabile.
Profumi molto ampi con sentori di frutta a bacca rossa e nera, cioccolato tabacco, cassis e speziature evidenti, fine elegante e persistente.

I S A S S I D I L O L O C C O

Rosso Toscano IGT •

Colore rosso rubino molto intenso quasi impenetrabile.
Profumi molto ampi con sentori di frutta a bacca rossa e nera, cioccolato, tabacco, liquirizia cassis e speziature evidenti, fine elegante e persistente.

Previous
Next
Pratesi Vini Carmignano

Saremo lieti di farvi visitare la nostra cantina, assieme ad una degustazione dei nostri migliori vini.

Abbiamo a disposizione un ampio salone vetrato, con caminetto, che si affaccia sulle nostre vigne e sulla campagna circostante. Disponibile per eventi e cene private.

esperienze

V i s i t e e d e g u s t a z i o n i

Pratesi Vini Carmignano
Pratesi Vini Carmignano
photogallery

P r a t e s i V i n i

territorio

C a r m i g n a n o

Pratesi Vini Carmignano
Pratesi Vini Carmignano

Il Carmignano è uno dei vini più antichi d’Italia.
A Carmignano si produceva vino fin dall’epoca etrusca, come testimonia il ritrovamento di vasi di vino all’interno di alcune tombe etrusche sul Monte Albano.

La prima documentazione scritta in cui appare il nome di un vino Carmignano risale al 1396; si tratta di un documento in cui un notaio di Carmignano, Ser Lapo Mazzei, comunica ad un mercante di Prato, Marco Datini, di aver ordinato per la sua cantina quindici some di vino Charmignano pagandolo “16 lire la soma”, un prezzo quattro volte superiore a quello dei vini della zona (il che ne dimostrava le superiori qualità).